Certificazione impianti

ACSO-107 presso “Istituto di saldatura e controllo di Kuban” S.r.l. è registrato nel registro NAKS con il numero ACSO-107 come centro di certificazione degli impianti di saldatura in conformità alle prescrizioni RD 03-614-03 (certificato di conformità della Commissione nazionale di certificzione della produzione dei prodotti di saldatura ACSO-107, ramo di attività del centro di certificazione e definita nell'allegato al certificato di conformità).

La durata del Certificato di conformità ACSO-107 è fino a 10.09.2017

I tipi degli impianti di saldatura che vengono certificati: Impianti per saldatura ad arco – A; Impianti per saldatura a gas – B; Impianti per saldatura a resistenza – C; Impianti per saldatura dei materiali polimerici – D.

Gruppi d'impianti tecnici: PTO (ПТО) impianti di sollevamento e di trasporto, КО (KO) impianti di ebollizione, GO (ГО) impianti di gas; NGDO (НГДО) – impianti per estrazione di petrolio; OHNVP (ОХНВП) – Impianti di produzione chimica, petrolchimica, impianti per estrazione di petrolio e per le industrie infiammabili, GDO (ГДО) – impianti d’ingegneria mineraria, SK (СК) – impianti per costruzioni edili.

Informazioni generali sulla certificazione degli impianti di saldatura

In conformità a RD 03-614-03 "Modalità d’uso degli impianti di saldatura in montaggio, riparazione e ricostruzione degli impianti tecnici per le installazioni di produzione pericolosa", approvato dal Provvedimento di Gostehnadzor della Russia del 19.06.2003 № 102 la certificazione degli impianti di saldatura, usati in produzione, montaggio, riparazione e ricostruzione degli impianti tecnici e delle installazioni di produzione pericolosa, è obbligatoria per le organizzazioni e le imprese di tutte le forme di proprietà.

La certificazione degli impianti di saldatura viene fatta con lo scopo di verificare la possibilità di garantire le caratteristiche tecniche assegnate per i vari tipi di saldatura, determinanti la qualità dei giunti di saldatura richiesta in sede di produzione, montaggio, riparazione e ricostruzione degli impianti tecnici, usati nelle organizzazioni industriali ad alto rischio.

La certificazione degli impianti di saldatura prevede i seguenti tipi di prove:

    • Prove speciali, che includono la verifica della completezza degli impianti di saldatura e della conformità delle principali caratteristiche tecniche ai dati anagrafici e ai requisiti dello Standard Statale (GOST), la prova della conformità del Campione Standard alle prescrizioni delle istruzioni della tecnica di sicurezza e alle Norme di Riferimento per il corrispondente Campione Standard;
    • Prove pratiche, che includono il controllo e la valutazione dei dati di efficienza del Campione Standard per un determinato tipo di saldatura.

Tipi di certificazione d'impianti di saldatura:

ACSO-107 esegue la certificazione primaria, aggiuntiva, periodica e straordinaria d'impianti di saldatura. Sono soggetti alla certificazione primaria:

    • Impianti di saldatura non certificati prima;
    • impianti di saldatura prima non fabbricati dal produttore in oggetto;
    • impianti di saldatura di produzione estera.

La certificazione aggiuntiva deve essere fatta per gli impianti che hanno fatto la certificazione primaria in seguenti casi:

    • allargamento dell’ambito d’uso su altri gruppi degli impianti tecnici per impianti industriali ad alto rischio;
    • allargamento dell’ambito d’uso per altri tipi di saldatura.

La certificazione periodicaviene fatta per prolungare la durata di validità del “Certificato dell’attestazione” ogni 3 anni (1,5 per Campioni Standard di più di 6 anni). È necessaria per il produttore (fornitore) e per l’utente d'impianti di saldatura.

La certificazione straordinariaviene fatta in caso negli organi di Rostehnadzor della Russia o in NAKS vengono inviati dei reclami giustificati per gli impianti per saldatura certificati.

Documentazione per la domanda di certificazione

Per la certificazione degli impianti di saldatura ACSO-107  è necessario inoltrare la domanda con la documentazione indispensabile in conformità a RD 03-614-03.

Nella domanda per la certificazione devono essere indicati i seguenti dati:

    • denominazione dell’organizzazione committente;
    • indirizzo giuridico;
    • sede operativa del luogo in cui si terrà la prova;
    • denominazione d'impianti di saldatura, tipo d'impianti;
    • numero di fabbrica;
    • certificato di conformità della Federazione Russa (se disponibile);
    • attestato, consegnato dal capo dell’organizzazione (se disponibile);
    • passaporto o manuale d’uso d'impianti di saldatura;
    • data di fabbricazione d'impianti;
    • data d’immissione in servizio;
    • numero inventario dell’organizzazione committente;
    • tipo di certificazione d'impianti di saldatura;
    • tipo di saldatura (giunzione di saldatura);
    • gruppo degli impianti tecnici pericolosi, durante la saldatura dei quali vengono usati gli impianti di saldatura da certificare;
    • gruppo dei materiali di saldatura;
    • dati delle modalità d’uso (spazi chiusi o aperti);
    • nome e cognome della persona responsabile del committente (specialista della produzione di saldatura di almeno III livello della preparazione professionale).

Alla domanda vengono allegati:

    • Copia del passaporto della fabbrica produttrice degli impianti da certificare;
    • Copia del certificato di conformità della Federazione Russa (se disponibile);
    • Copia del certificato consegnato dal capo dell’organizzazione (se disponibile);
    • Schede tecniche delle giunzioni di saldatura fatte.

In base alla domanda e considerazione della documentazione presentata ACSO-107 assegna la commissione d’attestazione. La commissione effettua una perizia della documentazione presentata e in base a tale documentazione compone il programma delle prove; effettuare i collaudi degli impianti di saldatura su certi gruppi di impianti tecnici pericolosi, per impianti industriali ad alto rischio, redige il protocollo delle prove per gli impianti di saldatura.

A seguito della certificazione NAKS tramite ACSO-107 consegna all’organizzazione committente il Certificato d’attestazione degli impianti di saldatura.

Nel Certificato viene indicato:

    • La denominazione del Committente della certificazione e il suo indirizzo giuridico;
    • Numero e la marca degli impianti da certificare;
    • Numero di fabbrica;
    • Tipo di saldatura;
    • Gruppo degli impianti tecnici pericolosi durante la produzione, riparazione, ricostruzione dei quali è ammesso l’uso degli impianti certificati;
    • La validità del Certificato.

Il Certificato viene firmato dal Presidente di NAKS N. Aleshin.

La validità del Certificato per gli impianti di saldatura della produzione a catena è di 3 anni, con la vita nominale fino a 6 anni; 1,5 (18 mesi) con la vita nominale più di 6 anni.

Inoltre ACSO-107 offre aiuto tecnico, aiuto di consultazione e aiuto didattico durante la preparazione alla certificazione degli impianti di saldatura.

Elenco della documentazione necessaria per la certificazione.

Il committente deve presentare la seguente documentazione per la certificazione:

1. Domanda dell’utente,  domanda del produttore (venditore)

2. Passaporto dell’organizzazione produttrice che include:

    • Destinazione e ambito di utilizzo degli impianti di saldatura;
    • Le principali caratteristiche degli impianti di saldatura;
    • Completezza, struttura e principio di funzionamento degli impianti di saldatura;
    • Manuale d’uso con i schemi elettriche, cinematiche e pneumoidrauliche;
    • Guasti caratteristici e i metodi della loro riparazione;
    • Istruzione di sicurezza e della sicurezza sul lavoro.

3. Certificato della conformità della Federazione Russa e le copie autenticate (se disponibili)

4. Delega per la possibilità di svolgere i provvedimenti di certificazione (i produttori degli impianti di saldatura).

5. Certificato di conformità per il tipo degli impianti di saldatura consegnato dall’istituto principale della categoria.

6. Il registro del conteggio degli impianti di saldatura, che contiene i dati del controllo e riparazione del Campione Standard, delle sue rimozioni e revisione dell’apparecchiatura di controllo e di misurazione.